Privacy Policy AVOLA: IL PTL SI SCHIERA COL CANDIDATO SINDACO CALDARELLA – I Fatti Siracusa

AVOLA: IL PTL SI SCHIERA COL CANDIDATO SINDACO CALDARELLA

Si allarga il fronte dei moderati che si schierano a fianco della candidatura del dott. Pino Caldarella a sindaco della città di Avola. In seguito, infatti, alla pubblicazione del suo appello alle forze sane della città, si è svolto un incontro tra il medico candidato sindaco ed una delegazione del gruppo politico denominato #P.T.L, acronimo di #Partecipazione #Trasparenza #Legalità, nato nei mesi scorsi da un’armonizzazione di esperienze e sensibilità diverse provenienti dal centrodestra, centrosinistra, dal volontariato e dall’associazionismo cattolico.

La delegazione composta dal consigliere comunale del gruppo Pdl- Cantiere Popolare, Francesco Tardonato, dall’Avv. Marco Tiralongo, già difensore civico e segretario UDC, dall’Arch. Giuseppe Paternò e dall’Avv. Salvo Belfiore, dopo l’incontro ha diramato la seguente dichiarazione.

<< Abbiamo constatato non solo le, già note, doti di moderazione politica, culturale ed il profondo senso di umanità che contraddistinguono il candidato, ma anche rilevanti affinità e condivisioni programmatiche ed amministrative con il nostro progetto di realizzare ad Avola un laboratorio politico in grado di promuovere idee e progetti, di concretizzare una visione di buona politica ispirata al valore principe della legalità, inteso quale inderogabile rispetto delle leggi e delle regole etiche, che va realizzata attraverso la trasparenza nella gestione della pubblica amministrazione e la partecipazione di tutti i cittadini alla cosa pubblica.

Abbiamo proposto al Dott. Caldarella le nostre priorità per Avola:

 

  • Operazione Partecipazione: coinvolgimento e condivisione tutti i cittadini e di tutte le categorie sociali, economiche e professionali alle scelte della città;
  • Operazione Trasparenza- Avola Palazzo di vetro: la verità, camuffata negli ultimi anni, sullo stato e sulla gestione dei conti pubblici, sull’innalzamento ai livelli massimi di tutta la tassazione locale, sulla mancata riduzione e conseguente aumento dei centri di spesa corrente, sulla gestione del personale e della pianta organica, sugli interventi realizzati e sulle modalità di affidamento delle manutenzione, gestione rifiuti, opere pubbliche, attività ludico-ricreative, gestione servizi sociali, mensa scolastica, sviluppo urbanistico e Piano Regolatore Generale;
  • Operazione Legalità- Sicurezza: rivoluzione metodologica sulla gestione dell’intera macchina amministrativa attenendosi scupolosamente ai dettami normativi ed alle innovazioni introdotte dalle direttive dell’Autorità Nazionale Anti Corruzione, ispirandosi quotidianamente a criteri morali di assoluto rigore, anche attraverso la collaborazione quotidiana con le forze dell’ordine per la lotta ai fenomeni sempre più diffusi di criminalità micro e macro;
  • Operazione stop disagio sociale: attenzione rivolta agli ultimi, alle fasce sociali più deboli e dimenticate, ai quartieri ed alle periferie della città quale priorità nella lotta alla spaventosa crisi economica, sociale e morale che oggi vive la città di Avola, troppo spesso  strumentalmente utilizzata per creare immorali sacche di “clientele elettorali”, mettendo definitivamente fine alle false illusioni, speranze vane o promesse elettoralistiche.
  • Visione comprensoriale dello sviluppo economico della città: Avola ed il suo ruolo strategico nel contesto socio-economico-turistico- commerciale del Sud Est; rilanciare in modo trasparente il Porto Turistico.

 

Per noi- conclude il #P.T.L.- l’imperativo oggi è rifiutare e rigettare ogni idea, visione o modalità di impegno politico quale strumento affaristico – clientelare o di arricchimento personale. Avendo trovato totale condivisione da parte del Dott. Pino Caldarella rispetto a queste nostre impostazioni metodologiche, valoriali e programmatiche, il gruppo politico # P.T.L. annuncia la decisione di aderire alla coalizione che sostiene la sua candidatura a Sindaco della città di Avola ed invita, altresì, le altre forze politiche e gruppi organizzati centristi, forzisti ex autonomisti ed ex PDL ad ampliare ulteriormente la coalizione per fare di Avola un laboratorio della buona politica.