Privacy Policy TEATRO COMUNALE: SI BATTE CASSA CON LA SCUSA DELL'8 MARZO – I Fatti Siracusa

TEATRO COMUNALE: SI BATTE CASSA CON LA SCUSA DELL’8 MARZO

La volontà di spremere comunque i siracusani è feroce. Tutti sanno che i siracusani si sono accollati per tanti anni un mutuo che è servito a completare il restauro del teatro comunale. Ovviamente oggi che è stato inaugurato avrebbero il sacrosanto diritto di poterlo visitare gratuitamente. Ma a battere cassa c’è sempre la furbizia di questa Erga che gestisce tutto quello che l’assessore Italia riesce a fargli gestire. Qualunque scadenza viene sfruttata economicamente. Domani è l’otto marzo e l’Erga con Italia pensano due visite serali al teatro. Cosa c’entra il teatro con la festa della donna non si capisce bene. Non c’e’ un convegno, una iniziativa, qualcosa insomma. Solo due visite,  alle 20 e alle 21, prive di logica visto che il teatro ormai dovrebbe regolarmente funzionare. Intanto si spreme il siracusano, perché domani, festa della donna, la visita si paga, cinque euro ciascuno. Una piccola vergogna.