VINCIULLO: Rianimazione di Avola e Lentini, oncoematologia di Augusta le tre emergenze immediate, in attesa della scelta dell’area per costruire il nuovo Ospedale di Siracusa.

Siracusa, 27 febbraio 2017: Questa mattina, in contrando il Sottosegretario alla Sanità, On. Davide Faraone, ho evidenziato, ancora una volta, le tre emergenze della sanità pubblica della provincia di Siracusa, a cui bisogna affiancare l’individuazione strategica dell’area dove costruire il nuovo ospedale. Lo comunica l’On. Vincenzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS.È chiaro che, in un’ottica di competizione con le strutture private della nostra provincia e con le strutture pubbliche e private delle altre province, i nostri ospedali devono essere messi nelle condizioni di poter svolgere un ruolo strategico, per evitare l’esodo di massa, come avvenuto fino adesso, dei nostri concittadini verso le strutture private quanto in quelle pubbliche e private delle altre province.La rianimazione di Avola e di Lentini, insieme all’oncoematologia di Augusta, in questo momento possono rappresentare una risposta immediata alla sete di sanità pubblica nella nostra provincia.La costruzione del nuovo ospedale, che è venuta meno a causa delle scelte scriteriate del Consiglio Comunale di Siracusa, rappresenta, invece, una risposta che, ha concluso l’On. Vinciullo, poteva essere a medio termine, se non avessimo perso il finanziamento pubblico, ma che può diventare una speranza a lungo-medio termine, nel caso in cui l’Amministrazione Comunale decidesse di scegliere l’area e non continuare, colpevolmente, a perdere tempo.