ET VOILA’, UN PRESIDENTE DI QUARTIERE DIVENTA SINDACO

Il presidente del quartiere di Cassibile saluta il nuovo Prefetto, presumiamo anche a nome del sindaco di Siracusa. Leggiamo cosa scrive Paolo Romano: A nome mio, del Consiglio Municipale e della Città di Cassibile Fontane Bianche, desidero formularLe i miei migliori auguri di buon lavoro per la nuova sfida professionale che si accinge ad affrontare. La cittadina di Cassibile Fontane Bianche, famosa nel mondo per la celebre firma dell’armistizio del 3 Settembre 1943, vive da sempre una realtà avulsa e non conforme alle reali situazioni socio economiche e culturali…
Romano non è nuovo a queste cazzate. Ha fatto insegne con la scritta “municipio di Cassibile”, ha un gonfalone, ha annesso Fontane Bianche senza colpo ferire, insomma una serie di cazzate per chi è solo presidente di un quartiere di Siracusa. Ora addirittura il saluto al prefetto, come se fosse il sindaco di una città o addirittura del capoluogo. D’altra parte in una città allo sfacelo ognuno fa quello che gli pare senza timore alcuno. Domani magari Romano scriverà a Gentiloni a nome della Sicilia.