ROSARIO LO BELLO: ORTIGIA IN PREDA ALL’ABUSIVISMO E PURTROPPO L’AMMINISTRAZIONE CHIUDE GLI OCCHI

ROSARIO LO BELLO: ORTIGIA IN PREDA ALL’ABUSIVISMO E PURTROPPO L’AMMINISTRAZIONE CHIUDE GLI OCCHI

Rosario Lo Bello, in Ortigia vediamo abusivismi urbanistici in serie. Siamo visionari o c’è il peana della città illegale?

No, hai proprio ragione. Ognuno fa quello che vuole. E purtroppo l’Amministrazione chiude gli occhi. Ma la colpa è anche dei siracusani. Sia i ricchi, sia i poveri si sono imbarbariti. Ovunque vai a Siracusa, la gente parla un siciliano degenerato e volgarissimo, musica ad altissimo volume, spaccio di coca in tutti gli angoli. Lo scorso Ferragosto ho accompagnato due miei amici, marito e moglie, torinesi, per Ortigia. Da una barca partiva musica napoletana ad altissimo volume. Quelli della barca vicina protestavano, ma di tutta risposta, dalla prima barca gli hanno lanciato un razzo segnaletico addosso. Tutto questo davanti alla fonte Aretusa. Ecco … questa è diventata Siracusa. E la gente poi sente il bisogno di votare Salvini, soprattutto gli inermi che sognano di avere una pistola in mano e potersi difendere da soli. E allora non basta prendere in giro Salvini o caricaturizzarlo. Per neutralizzare questa ondata libertaria, bisogna invece rispondere a questo bisogno di sicurezza e ordine, perché proprio nell’anarchia sono i deboli ad avere la peggio.

 

SABATO L’INTERVISTA INTEGRALE

 

ROSARIO LO BELLO: ORTIGIA IN PREDA ALL’ABUSIVISMO E PURTROPPO L’AMMINISTRAZIONE CHIUDE GLI OCCHI ultima modifica: 2019-08-08T10:16:15+02:00 da IfattiSiracusa