IERI NON SI RESPIRAVA A SIRACUSA MA LA POLITICA CONTINUA A FARE CHIACCHIERE. PATTI (VERDI): ABBIAMO RACCOLTO 170MILA FIRME MA IL MINISTRO COSTA E IL PRESIDENTE MUSUMECI CI IGNORANO

IERI NON SI RESPIRAVA A SIRACUSA MA LA POLITICA CONTINUA A FARE CHIACCHIERE. PATTI (VERDI): ABBIAMO RACCOLTO 170MILA FIRME MA IL MINISTRO COSTA E IL PRESIDENTE MUSUMECI CI IGNORANO
Ieri a Siracusa non si respirava. Se ne sono accorti tutti tranne quelli che concretamente possono fare qualcosa. Insomma, la politica fa solo chiacchiere e non trova soluzioni, ma ormai da anni. Ci sono inchieste in corso, ma tutto sembra andare avanti come prima.
Scxrive Paolo Cavallaro di Fratelli d’Italia: “Caro Presidente Musumeci, conosco bene la Sua sensibilità di uomo e la passione con la quale affronta l’impegno politico per la nostra amata Sicilia. Da troppo tempo i cittadini del quadrilatero industriale respirano schifezze insopportabili, a qualsiasi ora del giorno e della notte.
Un Suo deciso e personale intervento può infondere speranza nei cittadini, oramai rassegnati. In attesa della definizione delle indagini pendenti presso la Procura della Repubblica di Siracusa e della realizzazione delle opere di sicurezza degli impianti, i cittadini pretendono giustamente di essere costantemente informati in tempo reale in ordine a quali sostanze chimiche siano presenti nell’aria in occasione dei frequenti miasmi e in quale misura”.
Scrive il tuttologo Fabio Granata di Oltre: “Dopo una breve pausa, successiva alle inchieste, ai sequestri e a una class action di cittadini e associazioni, alla quale ho dato il mio appoggio, ieri è stata la giornata più nera degli ultimi anni per la percezione dell’inquinamento ambientale della nostra Siracusa. In tutta la città, infatti, il fetore è stato intollerabile e migliaia di persone sono rimaste chiuse in casa. Ma è possibile continuare a dover tollerare tutto questo?”
No che non è possibile, ma un assessore invita il suo sindaco a mettersi la fascia e andare davanti alle fabbriche inquinanti e fermare tutto per un giorno, per mezza giornata, per un’ora. Insomma, fa qualcosa che smuove sul serio rassegnazione e immobilismo. Come di amarezza è permeata la battuta dei verdi siracusani. Scrive infatti l’architetto Giuseppe Patti dei Verdi: E diamo il ben svegliati anche a Fratelli d’Italia. Alla buon ora! Su www.change.org/Siracusa più di 170.000 italiani chiedono un intervento del Governo nazionale e regionale: il ministro #SergioCosta ha dato risposte vaghe e il Presidente Nello Musumeci non vuole riceverci!”
Granata, Italgarozzo, i deputati nazionali e regionali dovrebbero essere i protagonisti dell’atto che può cambiare tutto per l’inquinamento dell’aria che respiriamo. O fanno atti forti e concreti o è meglio che tacciano. Di balle abbiamo piene le tasche.

 

IERI NON SI RESPIRAVA A SIRACUSA MA LA POLITICA CONTINUA A FARE CHIACCHIERE. PATTI (VERDI): ABBIAMO RACCOLTO 170MILA FIRME MA IL MINISTRO COSTA E IL PRESIDENTE MUSUMECI CI IGNORANO ultima modifica: 2019-06-14T10:50:24+00:00 da IfattiSiracusa