GIANNI BOSCARINO: SONO CONVINTO CHE FARE I FURBI IN POLITICA NON PAGA

GIANNI BOSCARINO: SONO CONVINTO CHE FARE I FURBI IN POLITICA NON PAGA

Gianni Boscarino, sei stato eletto consigliere comunale con più di 700 voti, un boom?

Devo dire con sincerità che ci sono elementi di grande soddisfazione e orgoglio per il risultato raggiunto, questo prevede di conseguenza anche una responsabilità commisurata al peso del risultato (721 voti confermati). E’ stata una difficile ma bellissima campagna elettorale che ci ha consentito di girare tutta la città comunicando la mia candidatura tra la gente…in mezzo alla gente.

Forza Italia, il tuo partito, ti aveva indicato come possibile presidente, cosa è successo?

Si è vero ero il candidato di Forza Italia e inizialmente anche della coalizione di centro destra, frutto di un accordo politico, ma poi in corso d’opera……il resto è storia.

Quelli del centro destra che non ti hanno votato, Mangiafico ed altri, hanno detto che avrebbero votato Ezechia Paolo Reale. In mancanza hanno scelto un grillino. E’ andata davvero così?

Le variabili in politica sono diverse e difficili da prevedere…e ad un certo punto bisogna prendere atto della realtà, così come avranno preso atto dei comportamenti altrui gli elettori.

In pratica il peggio della vecchia politica, con inciuci e accordi sottobanco. Il fatto è che chi fa gli inciuci poi chiede di lavorare tutti insieme per Siracusa, una stupida furbata

Resto convinto che in politica fare i “furbi” non paghi e che il cittadino alla fine sappia discernere e tenere nella giusta considerazione ciò che per noi rimane un valore, cioè la coerenza.

Nonostante tutto questo abbiamo visto che ti muovi per la comunità, hai dimenticato gli inciuci?

Il nostro spirito liberale ci consente proficuo dialogo e confronto, ed eventualmente condividere anche ciò che riteniamo utile per la collettività a prescindere dagli schieramenti di appartenenza.

Quali sono i tuoi impegni prioritari di consigliere comunale al servizio di Siracusa?

Siracusa è una città che vive un forte declino e che viene collocata in fondo alle classifiche: caos cittadino, spazzatura, periferie e zone balneari abbandonate, tutto questo affligge la collettività, i problemi non mancano. Sarà mia cura trattarli con la serietà che meritano, unitamente ai miei colleghi del gruppo.

C’è qualcosa a palazzo Vermexio che non ti piace a pelle?

Sono trascorse poche settimane, prevale ancora l’entusiasmo e il rispetto per la massima istituzione cittadina. Può sembrare banale! L’impianto di climatizzazione non funzionante rende l’aula una “camera di tortura”….questo sì che non mi piace A PELLE!

La chiusura dei 118 ad Ortigia e a Fontane Bianche è un fatto grave.

E’ un problema gravissimo che dovrebbe essere in cima ai pensieri di qualunque amministrazione, privare i quartieri di un servizio così importante non è un segno di civiltà.

Continuiamo ad essere sepolti dalla spazzatura. Che facciamo ci rassegniamo?

Si respira in tutta la città, periferie e zone balneari a parte il lezzo insopportabile della spazzatura, un sentimento di rabbia e rassegnazione da parte di un’opinione pubblica, tuttavia impotente di fronte a tale e grave problema ancora oggi irrisolto. Guai comunque a rassegnarsi, soprattutto da parte di noi consiglieri comunali che dobbiamo incalzare questa giunta, votata dai cittadini, affinché al più presto dia risposte concrete e civili.

Il tuo sogno nel cassetto?

In quanto consigliere di opposizione, con compiti di indirizzo e di controllo, mi piacerebbe nell’arco della legislatura incidere proposte e iniziative che rendano la vita dei Siracusani meno grama di come è adesso.

 

Di la tua...
GIANNI BOSCARINO: SONO CONVINTO CHE FARE I FURBI IN POLITICA NON PAGA ultima modifica: 2018-10-06T11:12:21+00:00 da IfattiSiracusa