AVOLA: DOPO IL SUICIDIO DI SEBASTIANO CARUSO, CINQUE POLIZIOTTI INDAGATI DALLA PROCURA

AVOLA: DOPO IL SUICIDIO DI SEBASTIANO CARUSO, CINQUE POLIZIOTTI INDAGATI DALLA PROCURA

Sebastiano Caruso, 27 anni, il 18 giugno dello scorso anno si è tolto la vita nella sua abitazione. I motivi del suo gesto il ragazzo li spiegò in due lettere, disse in ogni caso che non voleva poliziotti al suo funerale. Il 28 giugno dello scorso anno, l’avvocato Paolo Signorello su mandato del papà della vittima, ha presentato alla Procura di Siracusa una querela nei confronti di un poliziotto del commissariato di Avola, accusato di avere picchiato Sebastiano Caruso. Querela consegnata al procuratore capo Francesco Paolo Giordano che ha poi assegnato l’indagine al pm, Giancarlo Longo. Oggi la Procura di Siracusa ha notificato un avviso di conclusione a cinque poliziotti del commissariato di Avola. Sono accusati a vario titolo di omissione in atti d’ufficio e lesioni nei confronti appunto di Sebastiano Caruso. La Procura sta cercando di verificare cosa sia accaduto quella notte. Ci si potrebbe trovare di fronte ad un altro caso Cucchi, il ragazzo romano massacrato di botte dai carabinieri, poi morto per le ferite riportate.

Di la tua...
AVOLA: DOPO IL SUICIDIO DI SEBASTIANO CARUSO, CINQUE POLIZIOTTI INDAGATI DALLA PROCURA ultima modifica: 2017-03-24T12:47:14+00:00 da IfattiSiracusa